NON È UN CASO SE BREAKING BAD HA SPACCATO I CULI PER CINQUE STAGIONI (VICE)

  • 8 ottobre 2013
breaking-bad-meth (1)

 

Attenzione: il post contiene SPOILER. Se non avete ancora visto l’ultima puntata (oI Soprano), leggete a vostro rischio e pericolo.

Come nello sketch di Family Guy, Breaking Bad è diventata unanimemente la serie migliore di tutti i tempi “a parte, forse, The Wire.” In effetti le due serie hanno in comune una cosa che le rende grandi: la dimensione tragica.

The Wire era la narrazione a più livelli del fallimento del capitalismo americano come sistema in cui anche se tutti si propongono di fare la cosa giusta, l’assurdità intrinseca alle istituzioni, alle leggi, alle gerarchie e alle pratiche di potere finisce inevitabilmente per portare al risultato opposto: la vittoria del “male”. Un po’ come quando uscite nei bar vicino a casa dicendovi “questa sera bevo solo una birretta” e tre ore dopo vi ritrovate a cantare ubriachi sotto la mia finestra ignari che adesso posso scaricare da internet le istruzioni per la stampa 3D di un fucile da cecchino.

Breaking Bad, invece, è una serie che stringe il proprio sguardo dal malfunzionamento della macchina sociale alla tragedia esistenziale di un singolo uomo Continua a leggere a gratis su VICE